MODULISTICA

 

INFORMAZIONE UTILE: Il c/c postale dell'Ambito Territoriale Caccia Roma 1 (ATC RM1) è il  n° 1012737530 intestato a "Ambito Territoriale di Caccia ATC/RM1" - viale Ratto delle Sabine 45 -00131 Roma.

 

MODULI PER LE DOMANDE DI ISCRIZIONE ALL'A.T.C. ROMA 1 - 2017/2018

 

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL'ATC RM1 - CACCIATORI  CON  RESIDENZA  ANAGRAFICA  NELLA PROVINCIA DI ROMA 2017/18

 

Le domande di ammissione all’A.T.C. RM1, redatte in carta semplice, devono essere presentate mediante recapito a mano o posta certificata ( Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ) o a mezzo raccomandata. Entro 30 giorni dalla data di ricevimento della domanda, l’A.T.C. si riserva di comunicare per iscritto agli interessati l’esito sulla richiesta avanzata. In ogni caso, in assenza di comunicazione, la domanda si ritiene accolta e l’esercizio venatorio nell’ATC RM1 si intende autorizzato soltanto se il cacciatore ha effettuato i versamenti dovuti, comprovati dalle relative ricevute.

- Ogni cacciatore ammesso nell'ATC RM1, per esercitare la caccia deve effettuare il versamento sul c/c postale n° 1012737530 intestato a: Ambito Territoriale di Caccia RM1 - Viale Ratto delle Sabine 45, 00131 Roma:

  • € 30,00 per l’ATC di residenza venatoria (causale: quota iscrizione cacciatori residenti in provincia di Roma  - residenza venatoria 2017-2018)

 

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL'ATC RM1 - CACCIATORI  CON  RESIDENZA  ANAGRAFICA  NELLA PROVINCIA DI ROMA [DOC]

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL'ATC RM1 - CACCIATORI  CON  RESIDENZA  ANAGRAFICA  NELLA PROVINCIA DI ROMA  [PDF]

 

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL’ATC RM1 - CACCIATORI  NON  RESIDENTI  ANAGRAFICAMENTE  NELLA REGIONE  LAZIO 2017/18

Le domande di ammissione all’ATC RM1, redatte in carta semplice, devono essere presentate mediante recapito a mano o posta certificata ( Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ) o a mezzo raccomandata dal 2 maggio 2017 al 5 giugno 2017, salvo ulteriori termini che potranno essere adottati. Entro 30 giorni dalla data di ricevimento della domanda, l’A.T.C. si riserva di comunicare per iscritto agli interessati l’esito sulla richiesta avanzata. In ogni caso, in assenza di comunicazione, la domanda si ritiene respinta. Si ricorda che la richiesta di iscrizione può essere inviata ad un solo A.T.C. della Regione Lazio

Ogni cacciatore ammesso nell’ATC RM1, per esercitare la caccia, deve effettuare i seguenti versamenti sul c/c postale n° 1012737530 intestato a: Ambito Territoriale di Caccia RM1 - Viale Ratto delle Sabine 45 - 00131 Roma:

  • €   80,00  per l’ATC di residenza venatoria (causale: quota iscrizione cacciatori non residenti nel Lazio 2017-2018 ATC RM1 - residenza venatoria ) fatto salvo il regime di reciprocità economica con le Province di altre Regioni;
  • €  80,00 per altro ATC (causale: quota iscrizione cacciatori non residenti nel Lazio 2017-2018 ATC RM1 - altro ATC) fatto salvo il regime di reciprocità economica con le Province di altre Regioni.

 

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL’ATC RM1 - CACCIATORI  NON  RESIDENTI  ANAGRAFICAMENTE  NELLA REGIONE  LAZIO [DOC]

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL’ATC RM1 - CACCIATORI  NON  RESIDENTI  ANAGRAFICAMENTE  NELLA REGIONE  LAZIO [PDF]

 

MODULO RINUNCIA ALL’ATC 

 RINUNCIA ALL'ATC ROMA1  [DOC]

Per la rinuncia è possibile inviare la domanda tramite email o personalmente presso la sede A.T.C. negli orari d’ufficio

 

MODULO DI RIMBORSO C/C ERRONEAMENTE VERSATO 

 

 MODULO DI RIMBORSO  [DOC]

 

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER ASSEGNAZIONE RECINTO ELETTRIFICATO -

MODULO DI DOMANDA [DOC]

MODULO DI DOMANDA [PDF]

INDENNIZZI DANNI CAUSATI DA FAUNA SELVATICA

La Deliberazione di Giunta Regionale Lazio n. 715 del 09/12/2015 ha disposto che l’indennizzo dei danni causati dalla fauna selvatica è riconosciuto in via prioritaria a favore degli imprenditori agricoli di cui all’articolo 2135 del codice civile iscritti nel registro delle imprese, con particolare riferimento ai coltivatori diretti e agli imprenditori agricoli professionali, così come qualificati dall’articolo 1 del decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 99 (Disposizioni in materia di soggetti e attività, integrità aziendale e semplificazione amministrativa in agricoltura, a norma dell'articolo 1, comma 2, lettere d), f), g), l), ee), della L. 7 marzo 2003, n. 38) e successive modifiche e che, solo in esito a tale priorità, le risorse eventualmente ancora disponibili siano destinate all’indennizzo a favore di soggetti diversi da imprenditori agricoli, senza le limitazioni di entità nel triennio di riferimento previste dal regime de minimis.

dgr 715_2015.pdf

  • domanda indennizzo danni colture causati da fauna selvatica [download]

 Alla domanda di indennizzo alle colture agricole dovrà essere allegata la ricevuta di versamento di euro 50,00 (cinquanta/00) c.c.p. n.1012737530 così come deliberato dal Consiglio Direttivo, a favore dell’ Ambito Territoriale Caccia RM/1 - con la seguente causale: “ Spesa istruttoria per l’accertamento dei danni derivanti da fauna selvatica”

 

  • domanda indennizzo danni zootecnici da fauna selvatica [download

 

 

  • ALL C _ verbale accertamento danni predatori_(asl) [download]

 

 

MODELLO PER CACCIATORE OSPITE

MODULO PER OSPITE [DOC]

Informazioni aggiuntive